risposta-alla-domanda-sullo-sviluppo-web-bd.com

Quali ricerche stanno suggerendo che i dialoghi modali sono dirompenti?

Sembra che "Tutti" sappiano che sono altamente distruttivi in ​​molte situazioni, ma spesso i clienti non lo fanno. In particolare nelle applicazioni desktop questa forma di dialogo viene spesso utilizzata in modo improprio, interrompendo spesso un flusso di lavoro.

Conosco intellettualmente tutti i motivi per evitarli e alcuni rari casi possono essere giustificati, e abbiamo molte prove aneddotiche e opinioni professionali nelle nostre domande dialogo modale .

So che esiste una ricerca pubblicata sulle finestre di dialogo modali, ma con mio sgomento poche persone riferimento questa ricerca quando supporta o si oppone all'uso delle finestre di dialogo modali.

So per esempio che gli utenti che distraggono mentre si trovano in uno stato di flusso (come scrivere un saggio in Microsoft Word) possono essere facilmente distrutti da interruzioni come dialoghi modali, con risultati disastrosi sulla produttività.

Nel mio caso particolare il problema è l'attenzione (lavorando sull'opinione errata secondo cui i dialoghi modali attirano l'attenzione e la comprensione) e la produttività mentre il dialogo interrompe il flusso di lavoro per una "conferma".

Quali sono le risorse più convincenti da offrire a un cliente che ritiene che i dialoghi modali non siano problematici?

In particolare sto cercando articoli accademici , ma potrebbero essere applicabili anche spiegazioni di alto livello (che citano dati reali).

Wikipedia ha un buon elenco di "conoscenze comuni" e critiche a finestre modali , ma anche per lo più citano post di blog e un paio di libri.

57
Ben Brocka

In generale, interruzioni e distrazioni influiscono negativamente sulle prestazioni umane, una scoperta comune nella psicologia cognitiva. Molti studi hanno dimostrato che la distrazione aumenta notevolmente il tempo delle attività in un'ampia varietà di attività.

Esistono anche molti studi quantitativi che mostrano l'esecuzione delle attività è influenzata negativamente dalle distrazioni (notare che queste cifre non sono specifiche per le distrazioni del dialogo modale):

Tutti possiamo relazionarci con le suddette distrazioni, ma qual è il loro effetto quantitativo sulla nostra performance?
- Dimenticare le condizioni di sinistra: 45%
- Dimenticare di tornare all'attività originale: 25%
- Compito originale fuori controllo durante la distrazione: 17%
- Non conoscendo le modifiche dopo il ritorno all'attività originale: 13%

In che modo ciò si collega ai dialoghi modali? Gli utenti trovano le finestre di dialogo che distraggono. Lo studio collegato dell'Università del Minnesota ha riscontrato che le finestre di dialogo classificate dagli utenti sono notevolmente più fonte di distrazione rispetto ad altri due tipi di finestre testate.

Le finestre di dialogo in particolare mostrano un effetto estremo sull'esecuzione dell'attività (enfasi sulla mia):

I risultati mostrano che quando le attività periferiche interrompono l'esecuzione delle attività primarie, gli utenti richiedono dal 3% al 27% in più di tempo per completare le attività, commettere il doppio del numero di errori tra le attività, esperienza dal 31% al 106% in più di fastidio e sperimenta un doppio aumento dell'ansia rispetto a quando quegli stessi compiti periferici sono presentati al confine tra compiti primari.

I soggetti hanno valutato all'unanimità la finestra di dialogo come la tecnica di consapevolezza più invadente (intrusiva).

Altre ricerche hanno scoperto che le interruzioni dalle finestre di dialogo modali aumentano notevolmente i tassi di errore in un semplice esercizio del flusso di lavoro in forma.

In media, sono stati commessi errori 7,14% (DS = 8,06%), 17,26% (DS = 7,28%) e 25,89% (DS = 9,88%) del tempo rispettivamente nelle condizioni zero, una e due interruzioni

Inoltre, la ricerca sui videogiochi ha dimostrato che Calm Messaging migliora le prestazioni delle attività (link per il download di pdf) . Enfasi mia:

I giochi hanno dimostrato che la riduzione delle richieste di attenzione dell'utente può aiutare le prestazioni ; attraverso l'uso del suono, della parola, del testo transitorio e dell'animazione, i giochi comunicano in modo calmo, promuovendo un flusso di lavoro fluido e ininterrotto.

In conclusione: le finestre di dialogo modali possono raddoppiare i tassi di errore, aumentare il tempo necessario per il completamento dell'attività e sono quasi universalmente disprezzate dagli utenti. Sono spesso disponibili mezzi di notifica alternativi che dovrebbero essere utilizzati ove possibile e opportuno.

48
Ben Brocka

Ho scoperto che alcuni dei lavori di Mihaly Csikszentmihaly sono davvero un buon inizio. La sua comprensione del flusso è di fondamentale importanza. Il punto è che il flusso di un'attività è fondamentale e le finestre di dialogo - o qualsiasi altra cosa - che interrompono questo flusso sono pessime in termini di prestazioni nel completamento di questa attività. Il suo libro classico Flow è un buon inizio.

Naturalmente, se la cosa più importante non sono le prestazioni delle persone nel completare l'attività, allora è meno rilevante - potrebbe esserci una priorità più alta di Non corrompere il database aziendale, e quindi interrompere lo stato del flusso è una buona cosa.

Quindi penso che devi assicurarti di affrontare la questione di ciò che è più importante.

E quando ho finito il mio dottorato, puoi fare riferimento a quello. Potrebbe non essere ancora per un po ', però :(

8

Vorrei contribuire indicando un estratto di iOS di Apple linee guida UX :

Le persone apprezzano la capacità di realizzare una sottoattività autonoma in una vista modale, perché il cambiamento di contesto è chiaro e temporaneo.

5
Naoise Golden

Puoi mettere i numeri in un argomento e pensarci troppo mentre la risposta è molto semplice in faccia, letteralmente come un dialogo modale.

Seguo una semplice guida all'uso delle finestre di dialogo modali.

  • Se l'applicazione o l'app Web non può continuare senza la decisione dell'utente, utilizzare una finestra di dialogo modale.
  • Se la tua applicazione o app web deve prendere la decisione dell'utente immediatamente più del 5% della sua interazione, ripensare la tua applicazione per supportare più scenari "oops" come l'utilizzo di cestino e archiviazione invece di eliminare definitivamente cose che non possono mai essere recuperate da una decisione veloce.
  • Le finestre di dialogo modali avviate dall'utente non contano, il che significa pensarle come scorciatoie o sottopagine in quanto servono a modificare rapidamente una piccola porzione di dati. Tuttavia, se può essere fatto in linea in modo efficace, inline vince sulla finestra di dialogo.
  • Usa la casella "la prossima volta non avvisarmi di [blah blah]" se il modale potrebbe potenzialmente infastidire ma deve essere detto come fa Firefox.

Gli studi degli utenti sono belli ma a volte è difficile sapere cosa cercare in termini di numeri. Chiedere a qualcuno che ti piaccia o che non sia così utile da solo. Va notato come si sentono le persone dopo aver utilizzato l'applicazione o l'app Web. Si sentono infastiditi, felici a proprio agio ecc.? Qual è la tua sensazione desiderata? Prova a utilizzare l'app tu stesso cercando di utilizzarla effettivamente per quello che sta cercando di realizzare per l'utente finale e togli la testa dall'implementazione. Sii l'utente. Vedrai rapidamente i fastidi. Cerca di eliminarli se puoi con le tue scelte di design nella tua app. I numeri sono buoni ma il buon senso è molto più prezioso.

3
Jason Sebring

Forse correlato è questo studio che esamina l'effetto di aggiornamento della posizione delle porte sulla memoria di contesto

Gabriel A. Radvansky, Ph.D., dell'Università di Notre Dame in Indiana, e colleghi hanno esaminato se l'effetto di aggiornamento della posizione del camminare attraverso una porta riflette l'influenza del contesto vissuto, in termini di grado di immersione di un individuo in un ambiente specifico o in termini di cambiamento di contesto.

Sono stati condotti tre esperimenti utilizzando ambienti diversi.

  • Nel primo, sono stati utilizzati schermi più piccoli per misurare il grado di immersione sugli effetti di aggiornamento della posizione.
  • Nel secondo esperimento, l'immersione è stata massimizzata utilizzando un ambiente reale e non virtuale.
  • Il terzo esperimento ha esaminato se il contesto di codifica originale è stato ripristinato tornando alla posizione originale in cui gli oggetti sono stati codificati
2
Erics